Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

sabato 19 febbraio 2005

Il rock va in onda su Al Giazzira

[Il Secolo XIX 19/02/2005]

Al Giazzira Blues Barbon Band. È già tutto un programma il nome del gruppo che esordirà questa sera, sabato 19, al Winston Churchill di Caramagna, a Imperia. «Proviamo da un anno, era ora di uscire allo scoperto!» ammette il chitarrista Davide Verderio, barman imperiese di 25 anni. Insieme a lui ci saranno il cantante Francesco Pedio (23 anni), il bassista Maurizio Gazzano (35), il batterista Giampiero Novella (29) e gli altri due chitarristi Alessandro De Guglielmi (28) e Livio Barbon (36).

«E poi a Imperia mancava una band che suonasse musica southern rock. Stasera partiremo con "All right now" dei Free e poi eseguiremo cover a ripetizione dei nostri gruppi preferiti, la Allman Brothers Blues Band e i Lynyrd Skynyrd - nome bizzarro, che appartiene al maestro che i musicisti avevano avuto alle elementari. Per il momento non abbiamo in programma di scrivere dei pezzi nostri, in fondo anche i Rolling Stones hanno cominciato pubblicando due album di cover. Quando abbiamo iniziato a suonare insieme non pensavamo di fare dei concerti, poi però, quando è capitata l'occasione, abbiamo accettato subito.»

«Siamo dei fan sfegatati di Warren Hayse» continua Davide, «e insieme al southern rock, nato nei campi dell'America sudista, ci piace tutto ciò che è agricolo. Il cantante fa l'erborista e una parte della band vive a Tavole, in mezzo alla natura. Un sogno che speriamo di realizzare è suonare in un bosco, magari con annesso picnic alcolico! Il nome del gruppo è bizzarro ma assolutamente giustificato. Da una parte prende spunto dai cognomi del bassista e di uno dei chitarristi (Gazzano e Barbon), dall'altra esprime la speranza che il gruppo abbia successo - fatte le debite proporzioni - come l'emittente araba Al Jazeera.»

«I ragazzi della Al Giazzira Blues Barbon Band sono nostri amici e clienti da un sacco di tempo» confessa Davide Lampugnani del Winston Churchill. «Siamo contenti che esordiscano da noi. Suoneranno dalle 22 all'1 e sarà sicuramente un concerto da ricordare!»

Marco Vallarino

Nessun commento: