Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

giovedì 22 settembre 2005

Al Joy di Alassio si cena e si balla

[Il Secolo XIX 22/09/2005]

Alassio. Pochi giorni dopo la chiusura di Vele e Capannina, i nottambuli della Riviera si preparano a tornare in pista con la riapertura del Joy. Il ristorante discoteca di via Giancardi inaugurerà domani sera la stagione invernale riproponendo il Grazie a Dio è venerdí party, uno degli eventi piú riusciti degli ultimi anni, in grado di abbinare bella gente e buona musica, con la direzione artistica dei ragazzi della Full Moon D. Fusion.

«Squadra che vince non si cambia - spiega Walter Dolvino, titolare del locale che ha appena messo in linea il nuovo sito www.joyalassio.it - Anche quest'inverno cercheremo di creare l'atmosfera da club che tanto piace ai nottambuli della Riviera. Come sempre ci rivolgeremo a un pubblico selezionato, adulto e modaiolo. Al venerdí e al sabato la serata sarà divisa in due parti. Alle 21 ci sarà la cena con i nuovi menu di terra e di mare e gli spettacoli di musica dal vivo. Domani avremo con noi il pianista Gianni Rossi, mentre sabato sarà di scena il duo formato dal chitarrista Luca G. e dal pianista Kiuto. Intorno alla mezzanotte il ristorante si trasformerà in discoteca e si comincerà a ballare. Al venerdí proporremo musica house e commerciale con il dj della Full Moon, Paolino, rivelazione della scorsa stagione, che questa estate ha impazzato alle Vele e al Bajda. Al sabato la musica sarà piú a 360 gradi, con l'arrivo di Master Dbj, l'alfiere della happy music, il cui esordio è previsto per il primo ottobre. Sabato 24 ospiteremo invece la festa della Bmw, con la presentazione della nuova Serie 3 Touring.»

Per la domenica è in programma un nuovo appuntamento. «Si chiamerà Afterbeach per aiutare la gente a sentirsi ancora in estate e sarà un aperitivo lungo con un pantagruelico buffet che farà anche da cena» assicura Walter. «Partiremo alle 19 con dj a rotazione che proporranno una musica house piú ricercata rispetto a quella che si sente di solito. Tutte le sere, a parte il martedí, sarà comunque possibile cenare, con i nuovi piatti preparati dal cuoco Roberto Novaro e i vini della casa.»

«Tra le proposte piú interessanti del menu di terra ci saranno il cestino di grana con flan di verdure e crema al castelmagno, il carpaccio di manzo con porcini e il petto d'oca affumicato con crostoni» annuncia Roberto. «Tra i piatti di mare ci saranno involtini di pesce spada e cordelle con ragú di pesce spada e porcini. Da gennaio avremo anche il novellame.»

Nella speranza che per i nottambuli della Riviera sia sempre una gioia uscire di casa la sera.

Marco Vallarino

Nessun commento: