Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

lunedì 24 ottobre 2005

Ritorna il karaoke del Clagiò

[Il Secolo XIX 24/10/2005]

Imperia. Karaoke, ma con stile. È quanto promettono le ragazze dello staff del Controsenso, che da vari anni organizzano eventi dedicati a chi - bene o male - ami cantare e che giovedí prossimo torneranno all'opera, con l'inaugurazione del nuovo american bar Clagiò in via del Collegio a Oneglia.

«Alle 21 presenteremo alla nostra affezionata clientela un locale completamente ristrutturato» promette la bionda Barbara Cibelli, titolare dell'american bar insieme a Giovanni Errico e Mario Calbini. «Innanzi tutto abbiamo rinnovato l'arredamento, puntando a creare un ambiente elegante che piaccia anche al pubblico piú modaiolo, con i divanetti zebrati e un vero e proprio palcoscenico con tanto di occhio di bue, di modo che chi canta possa davvero sentirsi al centro della scena.»

Anche la scelta del personale è stata molto curata e Barbara è davvero piena di entusiasmo per la nuova avventura che sta per iniziare. «Puntiamo molto sul servizio» afferma la ragazza. «Insieme a me e a Giovanni, che lavorerà (in smoking) come barman preparando tanti ottimi cocktail, ci saranno alcune bellissime ragazze, anche loro molto eleganti. In sala ci sarà Veronica Klippl, mentre Monica e Tatiana saranno alla porta per dare la giusta e calda accoglienza ai nuovi arrivati. Ogni sera la cucina proporrà tanti nuovi piatti caldi, con paste, bruschette e pizze assortite, e chiamando il numero 329 4434313 sarà sempre possibile prenotare un tavolo. Naturalmente però il nostro cavallo di battaglia rimarrà il karaoke. Sappiamo che in giro c'è sempre tanta gente cui piace cantare e sentirsi protagonista delle proprie serate. Qualcuno poi sicuramente coltiva anche qualche piccolo sogno di gloria, che magari presto o tardi riuscirà a realizzare. Intanto, al Clagiò, potrà usufruire di un impianto nuovissimo, appena installato, e molto potente. Abbiamo già pronte piú di seimila basi e i testi delle canzoni saranno proiettati su uno schermo al plasma. Stiamo anche pensando di proporre un servizio di registrazione, con una telecamera installata nei pressi del palco, per chi voglia avere un provino da mandare poi in giro. Chi invece vuole stare tranquillo non si deve preoccupare, la disposizione delle casse è stata studiata in modo che chi canta non disturbi chi verrà semplicemente per bere o mangiare.»

Un'altra interessante novità sarà la partecipazione dei musicisti della zona alle serate. «Proprio giovedí, dopo il taglio del nastro con gli amici del Comune e il cocktail di benvenuto con la degustazione di alcune delle nostre proposte, avremo con noi la Jazz Jam Band diretta dal contrabbassista Walter Ferrandi, con il chitarrista Mauro Vero e il tastierista Gianluca Boetti» continua Barbara. «Siamo certi che alla gente farà piacere poter cantare con l'accompagnamento di musicisti professionisti che da anni si esibiscono con successo sui palchi della Riviera.»

Pare proprio che Barbara, Giovanni e Mario ce la stiano mettendo tutta per fare le cose per bene. Per i piú nottambuli ci sarà addirittura la possibilità di avere le brioche calde, appena sfornate, dopo una certa ora. «Sappiamo che nei weekend c'è molta gente che torna affamata dalle varie discoteche» racconta Barbara. «Per questo ogni venerdí e sabato notte rimarremo aperti fino alle sei di mattina per servire anche delle abbondanti colazioni in un ambiente sempre tranquillo e raffinato.»

A questo punto sembra che non manchi proprio nulla per passare un altro ricco autunno tutto da bere, ballare e cantare nei locali della Riviera. Alle prime inaugurazioni di settembre - Pop, Joy, Sortilegio, Barock, Alporto - si sono aggiunte questo mese quelle di Chica Loca, Betise, Lost, Paradise, Lido, Querida, senza contare i tanti pub che hanno continuato a rimanere aperti, come il nuovo Los Hermanos a Diano Marina. C'è chi cerca il pubblico piú adulto, modaiolo e selezionato, chi punta sulla qualità della musica e dei deejay, chi ha il locale piú elegante, chi organizza eventi alternativi alle serate piú mondane e chi invece segue un percorso tutto suo senza badare a che cosa facciano gli altri. Tutti comunque sono già al lavoro per Halloween, uno degli eventi piú attesi dai nottambuli della Riviera, con feste a tema, balli in maschera e scherzetti diabolici.

Marco Vallarino

Nessun commento: