Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

giovedì 3 novembre 2005

Bluebeaters in concerto al Pop il 7 dicembre 2005

[Il Secolo XIX 3/11/2005]

«Le radici profonde non gelano» scriveva Tolkien nel Signore degli anelli e Marco Conte non può che essere d'accordo. Il proprietario della discoteca Pop di Diano San Pietro - subentrato nel 1996 a Flavio Garao - si prepara a celebrare i primi trentacinque anni di vita del locale con un intero mese di festeggiamenti, che sfoceranno il prossimo mercoledí 7 dicembre in quello che sarà il grande evento della stagione, ovvero il concerto della band Giuliano Palma & The Bluebeaters, specializzata in cover arrangiate in stile ska e rocksteady e attualmente ai primi posti delle classifiche di vendita con il nuovo album Long playing.

«Siamo stati scelti, insieme a pochi altri piccoli club sparsi in giro per l'Italia, per ospitare un'anteprima del tour vero e proprio che partirà a gennaio per promuovere il disco nuovo - racconta Marco Conte - Il Pop sarà l'unico locale in Liguria in cui i Bluebeaters suoneranno e naturalmente siamo molto orgogliosi di avere ottenuto questa preferenza. Come tutti sanno però non è la prima volta che riusciamo a ospitare un evento di questa portata. Probabilmente siamo stati selezionati proprio per la vocazione live che ci ha contraddistinto negli ultimi dieci anni, da quando cioè abbiamo portato al Pop artisti di chiara fama come i Subsonica, i Bluvertigo, i Delta V, i Flaminio Maphia, Caparezza oltre che i gruppi piú noti e apprezzati degli ambienti underground come i Disco Inferno e i Gem Boy, che suoneranno di nuovo al Pop il prossimo sabato 17 dicembre.»

Ma torniamo ai Bluebeaters. La band, nata intorno alla metà degli anni 90, riunisce alcuni dei piú noti musicisti della scena italiana, in arrivo da gruppi come Casino Royale, Africa Unite e Mr T. Bone: Giuliano Palma (voce), Brunna (bassista), Ferdi Masi (batterista), Cato Senatore e Fabietto Merigo (chitarristi), Paolo Parpaglione (sassofonista), Gigi De Gaspari (trombonista), Peter Truffa (pianista). Grandi amici appassionati di rocksteady e soul, i Bluebeaters - il cui nome è un chiaro omaggio al bluebeat, la musica giamaicana degli anni 60 - suonano tutti insieme, in quello che molti considerano un vero e proprio supergruppo, per proporre cover dei propri brani preferiti. Tra tanti classici dello ska, si trova anche qualche pezzo commerciale, riarrangiato con la stessa disinvoltura, come "Do you believe in love" di Cher. L'ultimo successo - tratto proprio da Long playing - è la cover di una vecchia canzone di Paolo Conte, resa celebre negli anni 70 da Enzo Jannacci, "Messico e nuvole", il cui video è spesso in onda su Mtv. Gli altri brani pubblicati nell'album ripercorrono un po' la storia di tutta la musica straniera degli ultimi quarant'anni, con cover di Pretenders, Queen, Kiss, John Lennon, Peter Tosh & The Wailers, The Spencer Davis Group, Bob Andy.

«La musica dei Bleabeaters è eccezionale» assicura Marco Conte «e dal vivo il gruppo rende tremila volte di piú rispetto alla radio e alla televisione. Sono sicuro che il concerto del 7 dicembre sarà ricordato a lungo da chi verrà a sentirlo.»

Eretici live il 5 novembre

Intanto i festeggiamenti per i trentacinque anni di vita del locale cominceranno già questo sabato con l'ingresso gratuito per tutti e il concerto degli Eretici. Il trio hip hop formato dai rapper imperiesi Massimiliano Zanin (soprannominato Janeosa) e Stefano Zangari (Jus-T) e dal deejay torinese Antonio Loconte (Tony Loco) torna a suonare in Riviera dopo la pubblicazione dell'ep Dalla Riviera (scaricabile dal sito ufficiale www.eretici.net) e un favoloso tour in giro per l'Italia, che li ha visti varie volte ospiti della trasmissione Futura Tv sul canale satellitare Rai Futura.

«I brani degli Eretici sono in buona parte dedicati alla realtà imperiese» racconta il manager Davide Paglieri. «Da ogni strofa emergono le tante emozioni, sensazioni e impressioni dei ragazzi. Abbiamo deciso di rendere gratuito il download dell'ep dal sito perché gli Eretici, che la scorsa estate si sono anche esibiti in apertura di un concerto del Piotta, cantano per passione e non per soldi. A gennaio uscirà l'album vero e proprio e anche quello si potrà scaricare liberamente dal sito. In poche settimane abbiamo già avuto piú di novemila accessi e ci fa piacere che anche un'icona dell'hip hop come Tormento si sia interessata al nostro lavoro. Il concerto al Pop, che inizierà intorno a mezzanotte, sarà una buona occasione per rivedere i nostri fan e magari farsi qualche nuovo amico tra i nottambuli che verranno a ballare.»

Marco Vallarino

Nessun commento: