Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

venerdì 31 marzo 2006

Spring break al Joy di Alassio con Maurizio Gubellini

[Il Secolo XIX 31/03/2006]

Alassio. Negli Stati Uniti si chiama spring break la festa che segna l'arrivo della primavera, con la voglia crescente di ballare e stare insieme fino a tardi. Ed è proprio sull'arrivo delle temperature piú miti, dei colori piú accesi e del desiderio di fare baldoria all'aria aperta, che punterà il Joy di Alassio venerdí sera, nell'evento organizzato dallo staff di casa Full Moon D. Fusion con il Pascia di Riccione e il Matis di Bologna.

Per l'occasione tornerà a animarsi anche il giardino del locale di via Giancardi, il cosiddetto green che durante l'inverno era stato calcato soltanto dai fumatori piú incalliti. Ma soprattutto si animerà la consolle, che sarà affidata a Maurizio Gubellini, deejay e produttore house dall'esperienza ventennale, tra i protagonisti dell'ultima Winter Music Conference di Miami.

Dotato di un talento poliedrico, che sfocia in set di musica a 360 gradi, che spaziano dall'electro al soulful senza disdegnare inserimenti di classici del passato, Maurizio Gubellini è anche testimonial di prestigiosi marchi dell'industria del divertimento come: Svarovski Italia, Fashion Tv, Guru, Unlimited e One per cent. È tra i pochi deejay al mondo a essersi esibito al prestigioso Slava Club di Mosca e il suo "Moscow Trip" è stato tra i brani piú suonati della scorsa estate, trovando consensi anche nelle esigentissime Ibiza e Mykonos, e venendo poi pubblicato anche nella compilation Suburbia di Radio Italia Network.

Ma Gubellini non sarà solo in consolle. Con lui ci sarà Caroline, la vocalist del CSC di Riccione, definita sexy voice, per rendere il set ancora piú suggestivo e scatenato.

Marco Vallarino

Nessun commento: