Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

martedì 13 giugno 2006

Sale la febbre del revival in Riviera

[Il Secolo XIX 13/06/2006]

Albissola Marina. Ogni occasione è buona per andare a ballare al Soleluna Beach, in questo primo scorcio d'estate. Dopo la festa delle scuole di domenica scorsa, con l'Ibiza Schiuma Party e il dj set dell'ospite Paolino, e l'evento a base di ritmi caraibici di ieri, questa sera partiranno le serate dedicate alla mitica musica disco dance degli anni 70 e 80. L'appuntamento si intitola Night fever e sarà proposto ogni settimana con il deejay Paolo Battistini in consolle, autentico specialista del genere, e la possibilità di ballare sia sulla suggestiva terrazza che sulla spiaggia in riva al mare, a piedi nudi sulla sabbia.

«Il revival piace molto alla gente un po' piú grande - spiega Paolo Ricchebono, proprietario della struttura che è anche spiaggia e ristorante, oltre che discoteca. - I trentenni ci chiedono spesso di organizzare serate di questo tipo, per ballare i successi di vent'anni fa. Questo è già il terzo anno che lanciamo l'evento Night fever e speriamo di poter ripetere il successo riscosso nelle passate stagioni.»

E, dopo la grigliata di carne e pesce sulla spiaggia, sarà sicuramente emozionante e divertente riascoltare i classici della febbre del sabato sera, dai Village People ai Bee Gees a Gloria Gaynor, rinverdendo i fasti del campione di ballo Tony Manero, magari vestiti a tema con i mitici "fanali", i cappelli, i camicioni floreali con i colletti giganti, i pantaloni a zampa d'elefante, le zeppe e gli stivali di una volta, colorati, con le fibbie e i tacchi alti.

Giovedí il Soleluna Beach inaugurerà l'ultima delle serate a tema, dedicata stavolta al jazz con la musica dal vivo di Danila Satragno del suo gruppo Elektrikakoustic Quartet Jazz. La serata di sabato invece avrà di nuovo per protagonista il deejay e animatore Carrara, nell'evento che sarà trasmesso in diretta sulla nostra Radio 19.

Tornando al revival, quest'estate ci saranno davvero tantissime occasioni per andare alla ricerca del tempo perduto sulle piste da ballo dei locali della Riviera. Lo specialista del genere è il deejay taggiasco Pierangelo Crescente, meglio noto come Master Dbj, in forza allo staff di MP Entertainment, che mercoledí inaugurerà le feste in spiaggia della Suerte di Laigueglia. Attivo anche al Baia Blanca di Spotorno e al Bajda di Noli, Crescente è considerato da molti l'inventore della happy music, un esplosivo mix di revival, commerciale e house, con cui ha riscoperto diversi successi degli anni 80 andati quasi perduti.

«Canzoni come Maracaibo di Raffaella Carrà e Alghero di Giuni Russo prima non le metteva nessuno, mentre adesso si sentono dappertutto - assicura l'artista. - E la gente le balla sempre! Per questo preferisco dare meno importanza all'ultimo disco uscito e proporre pezzi che siano già collaudati. Poi occorre trovare il nuovo anche nel vecchio.»

Anche il giovane talento ingauno Valerio Zannetti, a soli 24 anni, è già un grande esperto della musica revival. Quest'estate è in forza all'Essaouira di Albenga, spiaggia, discoteca e ristorante, ovvero un altro posto in cui la gente si può scatenare in riva al mare. «Il revival è il genere dell'estate - dice. - La gente adesso si vuole divertire, non fare vetrina. Poi è bello proporre pezzi che nessuno si aspetta, come quelli dei Blues Brothers.»

A Alassio la discoteca Le Vele si affiderà addirittura a un super ospite come Jerry Calà per accontentare il pubblico piú adulto e nostalgico. Il simpaticissimo artista irromperà nel lussuoso locale di Franchino Becchio giovedí 22 giugno insieme alla sua band per ripercorrere, con un grande concerto, la storia della musica italiana e straniera dagli anni 60 a oggi. Anche i dj set del giovedí saranno all'insegna del revival, con un altro maestro del genere, Nik Leder, presente anche ai party del mercoledí al Bajda.

Chissà come sarebbe contento Proust vedendo come vanno a ruba le madeleine da inzuppare nel tè!

Marco Vallarino

Nessun commento: