Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

domenica 6 agosto 2006

Alassio è la casa dell'house in Riviera

[Il Secolo XIX 6/08/2006]

La domenica sera in Riviera è nel segno della musica di tendenza, col derby tra l’happy house di Tommy Vee a Le Vele e la deep house di Tony Humphries alla Capannina. Alassio si conferma così la capitale della club music, ponendo agli appassionati solo l’imbarazzo della scelta su dove andare a ballare. Con la fama acquisita nel 2004 partecipando alla quarta edizione del Grande Fratello, il deejay veneziano Tommaso Vianello, noto anche per la storia d’amore con la bruna Carolina, conosciuta proprio nella Casa, si è subito rivelato un formidabile talento della musica dance, producendo due dei brani più ballati delle ultime estati: l’evocativo “Stay”, cantato dal colosso americano Ce Ce Rogers, e lo scatenato “Anthouse”. Nell’evento curato dal direttore artistico Mauro Vicari, Tommy Vee suonerà dopo l’intro di Walter Benedetti, resident del Banus di Torino e tra i deejay più quotati del capoluogo piemontese, per una serata all’insegna dell’house commerciale e del revival, che sarà resa ancora più movimentata dalla presenza del vocalist Nino Mc.

Il set di Tommy Vee arriva tra l’altro dopo quelli di Joe T. Vannelli, Albertino e Luckino, confermando la predisposizione de Le Vele a offrire al suo vasto pubblico – contando pure le serate live con Jerry Calà e Umberto Smaila – eventi con ospiti di rilievo. E venerdì 18 salirà in consolle Francesco Rossi, deejay del Villa Papete di Milano Marittima.

Stasera intanto alla Capannina va in scena il nuovo appuntamento della serie “Old Skool” dedicata ai grandi maestri americani della musica di tendenza. In arrivo da New York, il fondatore dell’etichetta discografica Yelloworange, apprezzato conduttore radiofonico, resident del Ministry of Sound di Londra e – per qualche tempo – dell’Echoes di Rimini, Tony Humphries è ormai considerato una leggenda dell’house, con ospitate in tutto il mondo, più di duecento remix all’attivo e collaborazioni con Boy George, Dee Lite, Dimitri from Paris, Beloved, Inner City, i Cure, Soul II Soul e tanti altri. Non tutti sanno però che prima di affermarsi come deejay, Humphries era giornalista al Daily News di New York. Con lui in consolle, per una serata rigorosamente “remember house”, dedicata cioè ai vecchi tempi, ci saranno i resident Antonello Love e Francis.

A Laigueglia il beach party della Suerte cambia orario, posticipando l’apertura alle 21 per continuare a ballare in riva al mare per tutta la notte. L’Essaouira di Albenga rilancia l’evento “Happy Flower”, ovvero l’aperitivo delle 18 sempre sulla spiaggia, al tramonto, nell’happy hour tra grandi tende di richiamo berbero, lampade, lanterne e fari. Il team di deejay specializzato nell’house Funk 4 Fun propone invece tre appuntamenti per il rito dell’aperitivo lungo che, da un capo all’altro della Riviera, inizia prima di cena e prosegue poi anche (molto) dopo. Al wine bar Vittorino di Loano la festa è con i torinesi Alessandro Vigo e Luca Ferrero. Al Florinda di Noli la consolle sarà appannaggio di Mr. Rouge. A Alassio toccherà invece a Alle B. animare la festa del Joy. La musica dal vivo è di scena nel budello di Alassio, alla Osteria della Mezzaluna con il duo di chitarristi e cantanti Rizzo & Rizzo.

Marco Vallarino

Nessun commento: