Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

sabato 4 novembre 2006

Disonora il padre e la madre

[Il Secolo XIX 4/11/2006]

Imperia. Disonora il padre e la madre (e onora i figli) è il titolo dello spettacolo che l’associazione culturale Olivo Nero offrirà, con ingresso libero, questa sera alle 21,30 nella sala del Centro Culturale Polivalente di piazza Duomo, a Porto Maurizio.

«Una provocazione nata come un omaggio al Mahatma Gandhi, che con la predicazione e l’attuazione della non violenza aveva portato la trasgressione al potere – spiega il presidente di Olivo Nero, l’agitatore culturale Alberto Carli – L’evento porterà in scena la giovane e formidabile attrice imperiese Giorgia Brusco che, in una dimensione multimediale che offrirà pure musica new age e immagini in bianco e nero a tema, reciterà alcuni brani dedicati alla famiglia e in particolare al rapporto tra madri, padri e figli.»

Insieme agli scritti di maestri italiani della scrittura e della poesia come Leo Ferrè, Edoardo Sanguineti, Pier Paolo Pasolini e Pino Roveredo, ce ne saranno alcuni di Alberto Carli… in incognito. «Mi piacerebbe che il pubblico si divertisse a indovinare chi ha scritto cosa, anche se sono sicuro che tutti riconosceranno opere celebri come “La ballata delle madri” di Pasolini e “La poesia non canta più” di Ferrè. In ogni caso lo spettacolo parlerà soprattutto della donna come figura portante della famiglia e elemento più rappresentativo e completo della vita universale».

Evidente quindi il richiamo al culto del femminino sacro, già al centro del discusso Codice Da Vinci di Dan Brown. E sempre una donna, la cantante Ilaria Gazzano, sarà la protagonista del prossimo spettacolo targato Olivo Nero, in programma venerdì 17 dicembre all’Osteria Germinal di Taggia.

Marco Vallarino

Nessun commento: