Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

venerdì 16 marzo 2007

La fenice del divertimento risorge dalla ceneri del Joy

[Il Secolo XIX 16/03/2007]

La Fenice del divertimento risorgerà dalle sue ceneri questa sera, con la riapertura del Joy di Alassio. Distrutto da un incendio doloso alla fine dello scorso mese di novembre, il club di via Giancardi, discoteca e ristorante, ha appena terminato i lavori di ristrutturazione e questo weekend tornerà in pista con le sue feste dedicate al pubblico più adulto e selezionato della Riviera. «Ce l’abbiamo messa tutto per riaprire il prima possibile – assicurano i proprietari della struttura Paolo Donia e Walter Dolvino – L’affetto dimostratoci in queste settimane dalla clientela ha centuplicato le forze e la voglia di tornare alla ribalta. E stasera alle 23,30 alzeremo il sipario su un locale completamente rinnovato sia nei colori che nell’arredamento. Il nuovo Joy avrà uno stile ancora più fashion, con divanetti in pelle bianca e rossa e una nuova zona bar davanti alla consolle nella sala grande. La settimana prossima ricominceremo pure a fare ristorante, con i vini della casa e i nuovi menu di terra e di mare del nostro cuoco Roberto Novaro.»

Intanto oggi e domani il Joy Club tornerà a proporre gli eventi realizzati in collaborazione con gli staff di Full Moon D. Fusion e MP Entertainment. «Il Joy è un po’ la nostra casa e ci fa piacere tornare a lavorare qua – ammettono Nino Tassara e Federico Cosentino di Full Moon – Il party di stasera, intitolato Grazie a Dio è venerdì, sarà all’insegna del fashion con la musica house commerciale del dj savonese Paolino, storico resident del locale. Domani invece andrà in scena la festa Saturday Night Life con le scalette più orientate alla happy music di Master Dbj

Stasera intanto si balla pure alla discoteca Alporto di Alassio, nel party Disco Dance Live che, con ingresso libero, consumazione facoltativa e l’animazione delle Monelle, proporrà la musica dal vivo dei Dinamica, scatenata cover band savonese che annovera il cantante nigeriano Nkem Nwabisi, il chitarrista Claudio Cinquegrana, il bassista Francesco Bellia, il tastierista Pier Colla, il batterista Marco Babboni e propone un repertorio molto vario e contaminato di successi internazionali, con brani di Steve Wonder, Toto, Skin, Corinne Baley Rea, Skye, Elisa, Giorgia, Anastacia, Prince, Pink, Jamiroquai.

La musica dal vivo è di scena pure alla Osteria della Mezzaluna con l’esibizione dei Rizzo & Rizzo, mentre sul lungomare di Loano il wine bar Vittorino rilancia l’afterdinner con le scalette elettro, deep e minimal house del dj Mister Rouge.

Marco Vallarino

Nessun commento: