Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

martedì 22 maggio 2007

Gran Premio di Montecarlo 2007 tra McLaren e Ferrari

[LinfaTv Magazine maggio 2007]

Donne e motori, gioie e dolori, soprattutto per chi il prossimo 27 maggio parteciperà alla nuova edizione del Gran Premio di Montecarlo, uno degli eventi più spettacolari e patinati che possa offrire lo sport mondiale. Una gara che vedrà sicuramente sugli scudi i piloti di McLaren e Ferrari, partiti benissimo in questo avvio di campionato e che anche sulle stradine del principato si daranno battaglia per conquistare il gradino più alto del podio e l'onore di ricevere la coppa direttamente dalle mani del Principe.

Qui si corse per la prima volta il 14 aprile 1929, mentre la prima edizione valida per il Mondiale risale al 21 maggio 1950 con la vittoria su Alfa Romeo dell'asso argentino Juan Manuel Fangio. Il record di successi spetta però alla stella brasiliana Ayrton Senna da Silva, che a Montecarlo trionfò sei volte, una prima nel 1987 con la Lotus e poi dal 1989 al 1993 sempre con la McLaren, dopo l'indimenticabile debutto del 1984, quando sotto una pioggia battente a bordo di una modesta Toleman, al termine di un inseguimento mozzagiato, riuscì quasi a superare il pilota di testa della McLaren Alain Prost, prima che la gara venisse sospesa.

Il campione ferrarista Michael Schumacher si è invece fermato a cinque vittorie nel 2001 eguagliando lo score del britannico Graham Hill. A Montecarlo hanno vinto anche Jackie Stewart, Niki Lauda, Riccardo Patrese, Mika Hakkinen e l'ultimo italiano a tagliare il traguardo per primo è stato l'abruzzese Jarno Trulli su Renault nel 2004. Quest'anno hanno buone speranze di mettere la seconda tacca sul volante Fernando Alonso (vincitore nel 2006) e Kimi Raikkonen (2005), mentre per Felipe Massa e possibili outsider come Lewis Hamilton, Giancarlo Fisichella e Nick Heidfeld sarebbe la prima volta.

Secondo per importanza forse soltanto al nostro Gran Premio d'Italia, quello di Monaco è un evento che da sempre affascina e interessa anche per i contenuti extrasportivi. In primis c'è la possibilità, come da nessuna altra parte nel corso della stagione agonistica, di osservare i piloti all'interno di un ambiente in tutto e per tutto urbano. Girando per la cittadina monegasca tra una sessione di prove e l'altra è facile avvistarli a fare shopping nei negozi, alla ricerca delle griffe più esclusive, o a gustare le prelibatezze della nouvelle couisine nel dehors di qualche ristorante in riva al mare.

In casa Ferrari Kimi Raikkonen sarà sicuramente in compagnia della moglie Jennie, splendida modella eletta Miss Scandinavia nel 2001. Il compagno Felipe Massa sarà probabilmente insieme alla bionda connazionale Rafaela Bassi, mentre alla McLaren non mancherà la cantante spagnola Raquel do Rosario, moglie di Alonso.

Un pilota che ha sempre avuto molta fortuna con il gentil sesso è David Coulthard, il mascellone scozzese già al volante di Williams (sostituì Senna dopo la sua scomparsa nel maggio del 1994) e McLaren (affiancò Hakkinen negli anni “mondiali” 1998 e 1999), che adesso guida una Red Bull e si accompagna alla giornalista Karen Minier. Un altro pezzo da novanta del gossip a tutta velocità è ovviamente il team manager Renault Flavio Briatore, che nei primi anni 90 in Benetton scoprì Michael Schumacher e che ha appena ricevuto un curioso regalo di compleanno dalla fidanzata Elisabetta Gregoraci. La ragazza gli ha infatti donato, attraverso una lettera indirizzata alle pagine del settimanale Chi, una dichiarazione d'amore pubblica che trabocca di passione e felicità. E certamente i due piccioncini non mancheranno di festeggiare anche a Montecarlo, in uno dei tanti locali della zona, come il Legend, lo Stars'n'bar, il Jimmy'z e lo Sporting Club, che sono di solito i favoriti dall'elite della Formula 1.

Come sempre però la parte del leone la faranno le blindatissime feste private organizzate a bordo degli yacht o in casa degli amici, molto lontano dai comuni mortali ma probabilmente non dagli immancabili paparazzi.

Marco Vallarino

Nessun commento: