Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

venerdì 13 luglio 2007

Il Grande Fratello torna a Imperia

[News Liguria Magazine 13/07/2007]

Un centinaio di aspiranti inquilini, giovani e meno giovani, ha assiepato, lo scorso 26 giugno in piazza Dante a Imperia Oneglia, il camion del Grande Fratello per sostenere il provino preliminare e trovare un posto nella casa più famosa d'Italia. Attratti come falene dalle luci della ribalta, i fan del popolare reality show prodotto da Endemol e trasmesso da Canale 5 non si sono lasciati sfuggire l'occasione di “provarci” e vedere, almeno per una volta, il grande carrozzone dello spettacolo televisivo più da vicino. Curiosi e divertenti, i provini imperiesi hanno portato alla ribalta, fino a tarda sera, le storie più incredibili.

Un vulcanico estetista dianese garantisce che, in caso di vittoria al Grande Fratello, farebbe uno splendido omaggio all'isola di Capri, specificando poi che si comprerebbe una villa in riva al mare. Per le due giovani studentesse del Dams di Imperia Pamela Pepiciello e Sarah Liotta i reality show sono invece quasi una tappa obbligata per trovare un posto al sole nel mondo dello spettacolo. La prima studia danza da 15 anni, la seconda canta e suona il pianoforte e ha già fatto un provino per Star Académie, la versione francese di Uomini & Donne.

A trent'anni Fabio Dancan e Emiliano Pent hanno già un buon lavoro e assicurano di passare di lì solo per caso, ma certamente se fossero presi entrerebbero nella grande casa più che volentieri. Anche alla tutor universitaria e driver della Suerte Sabrina Bucella farebbe piacere rimediare finire davanti alle telecamere, mentre per il diciottenne Aleandro Crucillà, impiegato in una ditta di carpenteria, il Grande Fratello sarebbe un modo per dimenticare una ragazza. Rita Ladelfa fa la cameriera a Diano Marina, ha 52 anni ed è sicuramente la più grande a tentare la sorte con il provino. Dice che vuole solo togliersi la curiosità, ma assicura che con lei la casa sarebbe sempre pulitissima. Carmela Liberto fa la casalinga e se venisse presa lascerebbe quattro figli. Ma non è preoccupata, perché poi al suo ritorno si farebbe subito una grande festa. Qualcuno invece si lamenta che venti minuti sono pochi per conoscere una persona. Nel salottino allestito sul grande camion non ci sono neppure le telecamere, ma forse sono state nascoste ad hoc.

«L'esperienza è fondamentale per affrontare questi colloqui – spiegheranno poi le psicologhe del Grande Fratello Elisabetta e Caterina, in un breve intervallo tra i provini. – Dopo tanti anni di lavoro sul campo è più facile per noi valutare l'aspetto interiore dei candidati, anche in un lasso di tempo così breve. Imperia rispecchia comunque il quadro generale dell'Italia, con la presenza di uomini e donne alla pari, tantissimi giovani candidati precari e disoccupati, che sono interessati a partecipare all'evento ma spesso mancano di una reale motivazione. Troppa gente passa di qui per caso, senza avere le idee chiare o sapere che cosa dire e se uno fatica già a parlare con noi è ovvio che sarà scartato in partenza.»

Marco Vallarino
posta @ marcovallarino.it

Nessun commento: