Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

giovedì 11 ottobre 2007

Continua a salire la febbre dei ritmi caraibici nell'imperiese

[Il Secolo XIX 11/10/2007]

È sempre alta la febbre dei ritmi caraibici in provincia, soprattutto in autunno. Con la riapertura delle tradizionali discoteche invernali le serate dedicate alle sonorità più calienti sono tornate a proliferare offrendo spettacolari esibizioni in pista a base di salsa, tango e bachata e movimentati dj set all'insegna della musica latino americana. In questo periodo sono però soprattutto i corsi a tenere banco, fondamentali per imparare (almeno) i primi passi e andare a scatenarsi nei locali, dove spesso si fanno nuove e interessanti conoscenze. Il ballo di coppia favorisce infatti il contatto fisico e soprattutto il latino offre atmosfere ideali per l'approccio. Basta solo partire con il piede giusto.

«Scegliere un buon maestro di ballo è importante come scegliere un parrucchiere o il medico della mutua – assicura Cristina Zanello, maestra di grande esperienza e fondatrice della gettonatissima Academia de Baile, che a Imperia ha sede in via Novaro in fondo alla spianata di Oneglia – Da una parte si evitano figuracce nei locali, dall'altra si ha la possibilità di essere costantemente aggiornati sulle novità in arrivo dalle Americhe».

Per iniziare serve innanzi tutto un abbigliamento comodo, magari con un paio di scarpe da ginnastica. La sala ideale deve avere il parquet in legno e gli specchi alle pareti, per muoversi bene e controllare la propria posizione in pista. Il primo anno di corso dura circa da ottobre (si inizia proprio in questi giorni) fino a giugno e di solito dà delle basi molto generali utili per iniziare a esibirsi nei locali e magari scegliere in quale genere specializzarsi l'anno successivo.

«Per quanto riguarda il latino caraibico, che è quello da sempre più diffuso, ci sono vari tipi di salsa che si possono imparare dopo aver mosso i primi passi – continua la Zanello, appena tornata dall'ennesimo viaggio di apprendimento a New York – Tra i più importanti troviamo la salsa cubana, quella portoricana e il New York style. In realtà adesso va molto anche il corso di body movement per sviluppare la gestualità del corpo, che facciamo il lunedì alle 20.30».

I corsi di salsa per principianti dell'Academia de Baile si tengono invece il venerdì alle 21.30, quelli per intermedi il lunedì alle 21.30 e il venerdì alle 20.30. Di solito si inizia a ballare senza musica, poi con un disco in cui una voce marca il tempo e infine con la musica normale che c'è nei locali. Altri locali buoni per imparare il latino a Imperia sono il Boxing Center di piazza Calvi e il Ginnic Club di via Argine Destro, che ospitano le lezioni del maestro Riccardo Amoretti, e la Società Operaia di Mutuo Soccorso, che propone i corsi più orientati agli standard americani e al liscio di Stefano Tarasco. La scuola Gioki Tango punta invece sul tango argentino, offrendo lezioni di prova gratuite nella palestra del liceo classico.

A ponente ci si può affidare agli insegnamenti del maestro Tony Arceri, attivo da ben diciannove anni e attualmente in “cattedra” alla scuola “Jacquelin De Min” di Vallecrosia e alla “Dance in Motion” di Sanremo, anche con le sue seguitissime lezioni di bachata, da molti considerato il lento della salsa. «La bachata è in effetti il ballo dell'amore – conferma Arceri – sempre molto atteso dalle coppie. Comunque anche chi non entra in pista alle serate latine si diverte sempre, proprio grazie alla grande armonia che di solito regna nel locale come nella scuola».

Secondo il maestro Andrea Amalberti, che insegna al giovedì e al venerdì alle 21 alla scuola “Faccio Danza” di Ventimiglia, bisogna però trovare il coraggio di buttarsi. «Andare a ballare nei locali è il modo migliore per mettere in pratica ciò che si è imparato – assicura – Certo, per trovare il partner bisogna dimostrare sicurezza, ma anche chi è più bravo sicuramente ricorda i tempi in cui aveva iniziato. Poi occorre essere pure discreti e non ballare sempre con la stessa ragazza solo perché si è dimostrata gentile con noi. Più si cambia, più si impara e più ci si diverte».

La mappa delle serate latine

Tanti corsi ma anche tanti eventi dedicati alla musica latino americana da un capo all'altro della Riviera. Le possibilità di mostrare quanto imparato a scuola davvero non mancano in provincia a Imperia. Sul lungomare di Arma di Taggia il Papagayo propone ogni settimana tre serate a base di ritmi caraibici, organizzate dallo staff di Mas Latina il martedì e il sabato con il dj nizzardo Constantin e la domenica con Luisito e la possibilità di arrivare già alle 21 per partecipare al pantagruelico aperitivo salsero e al successivo stage di salsa.

Mercoledì 17 ottobre decollerà la serata a tema del Funky Town di Oneglia con la cena a base di piatti sudamericani, lo staff di Cristina Zanello e le scalette del dj Luca D'Addino. Intanto i maestri della Academia de Baile sono già all'opera al venerdì al Lido di Laigueglia e al sabato al Salone delle Feste di Borghetto Santo Spirito, mentre da sabato 20 ottobre il performer Riccardo tornerà in azione al Sortilegio di Diano Marina con il dj Markusemme rilanciando il 25 anche la serata del giovedì.

Riccardo Amoretti sarà poi di scena ogni domenica sera alle 19 al chiosco La Rabina di Oneglia nell'aperitivo latino con dj set destinato a protrarsi fino all'1. A Sanremo infine i ritmi caraibici imperversanno tutti i venerdì al nuovo Gohà (ex Ninfa Egeria).

Marco Vallarino
posta @ marcovallarino.it

Nessun commento: