Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

venerdì 9 novembre 2007

I sette peccati capitali in discoteca al Lido di Laigueglia

[News Liguria Magazine 9/11/2007]

Skandalo di nome e di fatto! Dopo il botto dell'inaugurazione, l'agguerrito team di pierre, deejay e animatori supergiovani che organizza le serate del sabato al Lido di Laigueglia è tornato a far parlare di sé con il lancio dei party brandizzati proprio dal marchio Skandalo.it e dedicati ai sette peccati capitali. La prima festa è andata in scena il 27 ottobre e ha portato alla ribalta il tema della rabbia, con la musica dei dj resident J. Nice e Dany Noire e l'animazione di performer debitamente bendati e insanguinati.

«Abbiamo scelto di partire con l'ira perché ci è sembrato il meno grave dei peccati – ha rivelato il giovanissimo direttore artistico Manuel Zicarelli alias Mad Fifty-One. – Il sentimento della rabbia è infatti quello più facile da controllare con l'uso della ragione e comunque a volte può anche essere utile, aiutando a reagire e a dare una scossa alla propria vita.»

I colori scelti per la serata in stile horror sono stati il verde, il nero e il bianco, mentre il set musicale ha proposto prima minimal e poi elettro house. «A noi deejay capita spesso di arrabbiarci quando lavoriamo – ha commentato il ventiduenne Giannice Orso, in arte J. Nice. – Spesso però basta poco per mettere le cose a posto.» Più critiche invece le ragazze del party Skandalo, che pare abbiano tutte buoni motivi per partecipare alla festa dell'ira.

«La volta che mi sono arrabbiata di più in vita mia è stata quando ho scoperto che un ragazzo che mi piaceva stava con un'altra» ha spiegato la sedicenne Marianna, in arrivo da Finale. Irene è di Pietra Ligure e anche lei è andata su tutte le furie dopo aver pescato il suo fidanzato insieme a un'altra ragazza. La loanese Elisa si è arrabbiata moltissimo quando ha beccato quattro del tema di italiano, rispondendo male al professore e rimediando una nota sul diario, mentre Sara di Imperia se la prende soprattutto quando il suo uomo la trascura.

Dalila è tra le ragazze che fanno animazione con macchie di sangue e bende dappertutto e sostiene di arrabbiarsi molto con se stessa. La sua collega Ileana apprezza invece l'iniziativa degli Skandalo Party perché le permette di trasgredire, facendo di notte qualcosa che di giorno non potrebbe fare. Molti altri poi hanno partecipato all'evento presentandosi al locale con la maglietta degli Skandalo, da una parte per ottenere la riduzione sul biglietto d'ingresso, pagando 12 anziché 15 euro, dall'altra per sentirsi più coinvolti nella festa.

«In queste prime settimane abbiamo già distribuito centinaia di gadget, oltre che migliaia di flyer – comunica il diciannovenne direttore generale del gruppo Niccolò Fiori, meglio noto come ZarNik. – Poi abbiamo attivato il sito ufficiale www.skandalo.it da cui si possono scaricare le foto e i video delle varie serate. Abbiamo fatto un grosso investimento, anche economico, per lanciare il nostro marchio, lavoriamo praticamente 24 ore su 24 per promuovere gli eventi e ovviamente ci aspettiamo che la gente si diverta a partecipare ai nostri party come noi ci divertiamo a organizzarli.»

Il prossimo Party Skandalo sarà dedicato all'accidia e andrà in scena, sempre al Lido, sabato 10 novembre. Poi seguiranno la lussuria il 1° dicembre, l'avarizia il 19 gennaio, la gola il 23 febbraio, l'invidia il 29 marzo e la superbia il 26 aprile.

Marco Vallarino
posta @ marcovallarino.it

Nessun commento: