Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

venerdì 14 marzo 2008

Gente della Notte 47 – Silvia Rocca

[News Liguria Magazine 14/03/2008]

Ritorna Gente della Notte, la rubrica dedicata ai personaggi che animano le più belle serate dei locali del ponente ligure. Questa settimana i riflettori si accendono sulla super ospite che lo scorso primo marzo ha arroventato, con la sua verve indiavolata, il sabato del Lido di Laigueglia, ovvero la sexy deejay Silvia Rocca. Molto nota per le frequenti apparizioni televisive, la performer torinese, la cui appariscente bellezza è stata celebrata da vari sfiziosi calendari, è anche psicologa, scrittrice, giornalista, cantante e attrice di successo, protagonista in teatro della applauditissima pièce “Sex in the city” e vincitrice nel 2000 del Premio Fiuggi come miglior autrice di romanzi gialli erotici.

Da qualche tempo però la poliedrica artista ha concentrato le proprie energie sull'esperienza del by night, come una delle pochissime donne d'Italia in grado di animare una festa e scatenare l'entusiasmo della movida direttamente dal mix, con un sound ballabilissimo e molto commerciale, ma allo stesso tempo anche evocativo e raffinato. Le esibizioni della bionda Silvia Rocca restano comunque all'insegna della trasgressione, com'è nella tradizione del personaggio, con la distribuzione di gadget decisamente piccanti, tra cui mutandine e reggiseni, e un mini strip che la porta a chiudere i set in topless, davanti agli sguardi ammirati del pubblico maschile.

«Dopo la deejay mi piacerebbe fare la conduttrice di reality – confessa la modella, che su Internet è raggiungibile agli indirizzi www.silviaroccablog.it e www.myspace.com/silviarocca. – Però preferirei presentare un programma dai contenuti estremi, piuttosto che un “salotto” come il Grande Fratello. Così come psicologa potrei studiare davvero a fondo i profili dei concorrenti, osservandone i comportamenti in momenti davvero impegnativi.»

Il rapporto con la televisione di Silvia Rocca rimane tuttavia controverso. Proprio un anno fa, la bionda animatrice, intervistata dalle Iene di Italia 1, ha lanciato un duro attacco al mondo dello spettacolo, sostenendo che molti uomini lavorano perché si fanno raccomandare e le donne perché si prostituiscono. «Le cose vanno male in tutto il paese, non solo in tivù – rilancia Silvia Rocca. – Molta la gente non ha più neanche i soldi per andare a ballare e il governo, anziché aumentare gli stipendi, dovrebbe cercare di abbassare il costo delle case e della spesa, visto quello che costa un chilo di pane.»

Ultimamente sembra essersi complicato molto anche il rapporto tra uomo e donna, nonostante si viva ormai nella cosiddetta era della comunicazione. «È vero, tra i due sessi c'è sempre più difficoltà a relazionarsi, sia nella coppia che fuori – ammette la deejay, che tra poco uscirà con due nuove produzioni. – La colpa però credo sia più dell'uomo, che non è riuscito a continuare il proprio processo evolutivo, come invece ha fatto la donna. Il sesso femminile ora è diventato troppo forte e rischia di annientare quello maschile, anche perché l'uomo, se non si sente psicologicamente a suo agio con la propria compagna, difficilmente riesce a dare il meglio di sé nei momenti che contano.»

Alla fine la crisi del paese ha travolto pure il Festival di Sanremo, i cui ascolti sono colati a picco come mai prima d'ora. «In tivù deve andarci chi ha veramente qualcosa di interessante da dire – afferma la modella. – Quest'anno Sanremo avrebbe dovuto condurlo Beppe Grillo, uno che riempie le piazze da mesi e ha un seguito molto più grande di quello di Pippo Baudo.»

Marco Vallarino
posta @ marcovallarino.it

Nessun commento: