Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

sabato 15 novembre 2008

Guido D'Amore star del Rally Monza Show con Simoncelli

[Il Secolo XIX 15/11/08]

Un imperiese tra i più popolari fenomeni dell'automobilismo e del motociclismo. Si chiama Guido D'Amore, ha trentaquattro anni e arriva da Costa D'Oneglia il navigatore rally che, dopo aver disputato diverse stagioni nel Mondiale e nei più competitivi campionati internazionali, affiancherà questo weekend il grande Marco Simoncelli al Rally Monza Show.

La stella imperiese delle impegnative corse sui tracciati stradali, ora uomo di punta del Team Fiat ma con un passato importante pure nella Mitsubishi, correrà con il giovane campione del mondo della classe 250 di motociclismo, battendosi contro altri personaggi assai noti dello sport a due e quattro ruote come Valentino Rossi (vincitore delle ultime due edizione della gara), Alex De Angelis, Jorge Lorenzo e Luca Rossetti.

«Già l'anno scorso ero stato convocato dalla Media Action, la società che organizza e promuove l'evento, per fare da navigatore a Simoncelli e mi ero molto divertito – racconta Guido D'Amore, che nel tempo libero è pure maestro di musica, sommozzatore, speleologo, trekker e sciatore. – Marco è simpaticissimo e sono sicuro che quest'anno andremo ancora più forte.»

Nata nel 1978 come una pirotecnica esibizione di fine stagione aperta a tutti i campioni delle corse su auto e moto, la gara si disputa sull'autodromo di Monza, lo stesso della Formula 1 ma opportunamente modificato con l'inserimento di nuove chiacane, varianti e mirabolanti curve da freno a mano che lo rendano più accidentato e simile al percorso di un rally. Partito ieri, l'evento si compone di tre prove speciali e incoronerà domani (domenica 16) il suo campione.

Guido D'Amore, dopo essere giunto quest'anno quarto nel competitivo campionato italiano insieme al pilota Umberto Scandola e aver disputato alcune gare mozzafiato nell'Intercontinental Rally Challenge di Eurosport, ce la metterà tutta, con la sua esperienza e l'abilità di navigatore, per portare Simoncelli alla vittoria.

«Gareggeremo su una Punto Super 2000 – rivela il campione. – Una gran bella macchina, sicuramente in grado di vincere o almeno di piazzarsi tra i primi.» Divenuto un formidabile testimonial del marchio Fiat nel mondo delle corse, l'onegliese Guido D'Amore si è spesso trovato anche ad accompagnare volti noti del jet set sportivo e non in esclusive prove ed esibizioni a bordo dei veicoli della casa torinese.

«Proprio martedì scorso ero a Balocco, in provincia di Vercelli, sul circuito della Abarth per affiancare alcuni vip nei test delle loro auto preferite – racconta il talento imperiese, che nel 2005 con Gigi Galli ha compiuto al rally di Finlandia il salto più alto del mondo a bordo di un'auto. – Ho fatto da navigatore al giornalista sportivo Guido Meda, al motociclista Jorge Lorenzo e al cantante Cesare Cremonini (ex Lunapop) e devo dire che son stati tutti piuttosto bravi, oltre che simpatici.» Gente di talento che ama vivere al massimo, con entusiasmo e passione, proprio come il campione imperiese Guido D'Amore.

Marco Vallarino
posta @ marcovallarino.it

Nessun commento: