Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

venerdì 20 febbraio 2009

Lady Beer

[Il Secolo XIX 20/02/2009]

È nata a Bresso, in provincia di Milano, ma è stata concepita ad Apricale Lady Beer, la signora della birra che si propone come la versione più fresca e gentile della nota bevanda alcolica. «Un prodotto ottimo per iniziare a bere, ma che piace anche a tanti intenditori – assicura l'imprenditore apricalese Alessandro Telli, ideatore del progetto e titolare del ristorante tipico La Capanna da Bacì. – Finora abbiamo rilasciato sette diverse qualità di Lady Beer, partendo da una birra artigianale realizzata con ingredienti derivati dalla agricoltura biologica e la collaborazione di Claudio Poletto dell'Officina della Birra di Bresso.»

Le birre ammiraglie sono ovviamente la Biondina e la Brunetta, che rappresentano le qualità più note e apprezzate della celebre bevanda alcolica. «La prima, leggera e dorata, è morbida, moderatamente frizzante e dalla spuma abbondante – spiega Telli – La seconda ha un colore ambrato scuro, con toni rossastri brillanti, un aroma distintamente maltato e un corpo pieno e rotondo, con un gusto dolce che diventa via via più amaro». Per i festeggiamenti di San Giovanni a Oneglia, Lady Beer ha anche prodotto una birra chiamata proprio Ineja, oltre a un'altra bionda, una rossa, una bianca di frumento con note di frutta e una gran riserva bellambrata, ovvero una doppio malto da 0,75 litri, fermentata in bottiglia con lieviti di champagne.

«Tra bar, pub e ristoranti in provincia di Imperia ci sono più di cento locali che servono le nostre birre – continua Telli. – Presto ad Apricale nascerà un pub dedicato a Lady Beer, con un birrodotto che attraverserà il locale per fornire costantemente birra freschissima. Siamo anche in contatto con distributori che stanno promuovendo il prodotto su scala nazionale e la speranza è che Lady Beer aiuti a promuovere l'immagine di Apricale e dell'entroterra della provincia in tutta Italia.»

Non gasate e poco alcoliche, le birre di Lady Beer - on line su www.lady-beer.com - rivendicano anche nel gusto l'appartenenza al gentil sesso, offrendosi con la loro freschezza artigianale come valida alternativa al prodotto solitamente presentato dalle grandi multinazionali del settore. La speranza è che ancora una volta il buon sapore delle cose di Imperia possa arrivare lontano e portare in Riviera tanti turisti.

Marco Vallarino
posta @ marcovallarino.it

Nessun commento: