Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

venerdì 3 luglio 2009

Il borgo antico di Cervo si fa palcoscenico per Antonio Carli

[Il Secolo XIX 3/07/09]

Il borgo antico di Cervo tornerà domani sera (venerdì 3) a offrirsi come suggestivo palcoscenico di una rappresentazione teatrale. Ideato da Antonio Carli, lo spettacolo che già da qualche anno apre il programma estivo delle manifestazioni cervesi sarà questa volta dedicato all'epopea marinara e porterà alla ribalta alcuni dei più popolari personaggi dell'arte ligure, tra attori, cantanti, poeti e performer vari, che si esibiranno insieme agli artisti emergenti in arrivo dalle scuole e dai laboratori teatrali ponentini.

Offerto con ingresso libero e bus navetta dal piazzale della ferrovia, l'evento inizierà alle 21 e sarà ulteriormente impreziosito dalla attribuzione del Premio Cervo da Amare, un riconoscimento nato da una idea dello stesso Carli per celebrare il talento e l'opera dei grandi artisti della Liguria. A scrivere per primo il nome nell'albo d'oro sarà il cantautore genovese Max Manfredi, che chiuderà lo spettacolo con un concerto in piazza dei Corallini.

Ispirato alle sempre avvincenti vicende marinaresche riportate dalla tradizione orale e negli scritti di Lucetto Ramella e Cesare Pascarella, la manifestazione Storie di marinai, pescatori, donne e mercanti partirà da piazza del Castello con l'esibizione del sestetto Lajò che proporrà musica della tradizione popolare. Poi i monologhi e le esibizioni dei vari personaggi si faranno strada attraverso i percorsi più evocativi del borgo.

Insieme ad Antonio Carli, che vestirà gli spericolati panni di Bastiano detto il Contrario, reciteranno Mario Marchi (come vecchio lupo di mare), Danilo Ricca (maestro Francesco Rabelais), Franco Carli (cantastorie), Gabriele Virgillito (Testadimulo Brigante detto Lele Mento), Carlo Pozzoni (mozzo), Daniele Sasso (Mandin Remengo che rema a stento), Martina Briano, Alice Delfino e Francesca Pintu che saranno le sirene guida e la sensazionale Miria Selva, rimasta l'unica attrice vivente a essersi esibita con Govi, che offrirà la sua partecipazione straordinaria per indossare le spoglie della cuciniera genovese.

«La rappresentazione sarà tendenzialmente comica e offrirà un miscuglio di lingue e dialetti che spazierà, con i suoi racconti, tra varie parti del mondo – spiega Antonio Carli. – Si parlerà degli intrighi e delle avventure del Mar Ligure, ma anche della scoperta dell'America e di altre terre e vicende fantastiche e incredibili. Il Premio Cervo da Amare, disegnato e realizzato da artisti del borgo, contribuirà poi a dare importanza alla manifestazione, affiancando agli artisti emergenti del territorio ligure i più eccelsi nomi della musica e del teatro e garantendo al pubblico uno spettacolo memorabile».

Marco Vallarino

Nessun commento: