Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

domenica 6 settembre 2009

La veneziana Federica Teso è Miss Muretto 2009

[Il Secolo XIX 6/09/09]

Si chiama Federica Teso, ha 19 anni e viene da Eraclea in provincia di Venezia la nuova Miss Muretto, eletta sabato sera a Alassio in piazza dei Partigiani, al termine di una serata che non ha lesinato colpi di scena e grandi emozioni al numeroso pubblico presente in platea. Condotta dalla Iena di Italia 1 Paul Baccaglini insieme alla reginetta del 2008 Virginia Cei e con la partecipazione di grandi ospiti come il comico Claudio Lauretta e il duo di rapper Mitch & Squalo, la popolare kermesse alassina ha incoronato la 56° reginetta della sua storia rendendo omaggio oltre che alla bellezza anche alla spiccata e brillante personalità della vincitrice e delle altre diciannove miss in gara, che fino all'ultimo si sono contese con pazzo entusiasmo l'ambitissima coroncina.

Tutte giovanissime, di età compresa tra i 16 e i 23 anni, le ragazze sono arrivate a Alassio da ogni parte d'Italia, a volte accompagnate da parenti, amici e fidanzate, a volte anche da sole, per prendere parte a quello che ogni anno diventa un concorso sempre più importante e seguito, trampolino di lancio per carriere costellate di successi nel mondo della moda e dello spettacolo, come già capitato ad alcune illustri trionfatrici del passato: Simona Ventura, Maria Teresa Ruta, Melissa Satta.

Incoronata direttamente dalla collega Virginia Cei, la nuova Miss Muretto, dopo essersi goduta gli applausi e gli apprezzamenti dei primi fan, lascerà Alassio con in tasca un biglietto per il treno dei sogni, su cui ogni ragazza vorrebbe salire almeno una volta nella vita, e certamente non si lascerà sfuggire l'occasione di sfruttarlo al meglio.

Alle altre finaliste, battute al fotofinish, rimarrà la certezza di aver vissuto un'esperienza fantastica, che ha contribuito a mettere in luce il loro talento, la voglia di arrivare e l'abnegazione con cui tutte hanno perseguito l'obiettivo della vittoria finale, per trovare un posto sotto le luci della ribalta.

Alla fine i concorsi di bellezza come Miss Muretto offrono pure una significativa testimonianza di come i tanto discussi teenager e giovani d'oggi siano sempre pronti a dare il massimo e a gettare il cuore oltre l'ostacolo, se adeguatamente motivati e stimolati a raggiungere gli obiettivi prefissati. Dal primo mattino fino a notte fonda, le miss, apparentemente fragili e indifese nelle loro mise post adolescenziali, sono state sottoposte per quattro lunghi giorni a un autentico tour de force di esami, promozioni e incontri dedicati al loro rapporto con le cosiddette eccellenze liguri.

I momenti che hanno messo a dura prova la loro resistenza fisica e mentale non sono mancati, ma tutte hanno saputo superarli alla grande, col sorriso sulle labbra, il sole nel cuore e la certezza di compiere un ulteriore passo avanti verso l'auspicata realizzazione del sogno di diventare Miss Muretto 2009 e lasciare Alassio da trionfatrice. Infarcita di autorità, giornalisti e vari addetti ai lavori, la giuria ha avuto il duro di compito di incoronare la migliore, senza però mai smettere di rimarcare la difficoltà dell'impresa e l'ineccepibile bravura di tutte le concorrenti in gara.

In arrivo da ogni angolo della Riviera e anche da molto più lontano, il pubblico della kermesse non ha smesso per un attimo di incitare le sue beniamine, scandendo con calorosi applausi i momenti clou delle varie serate, condotte sempre in maniera esemplare e brillante per sottolineare la freschezza della manifestazione e delle sue miss, certificata pure dalla collaborazione con il fashion magazine Top Girl, lettura di riferimento delle ragazze di oggi.

A poche settimane dalla fine dell'estate, Alassio infila quindi un'altra perla nella collana dei suoi successi stagionali e, nel ricordo della straordinaria idea del Muretto concepita ormai tanti anni fa da Mario Berrino e Ernest Hemingway, dà l'arrivederci alla movida delle miss al 2010 per tornare a far splendere il sole del loro sorriso nel cielo della Riviera.

Marco Vallarino

Nessun commento: