Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

venerdì 11 dicembre 2009

Il genio di Picasso rivive al castello di Apricale

[Il Secolo XIX 11/12/09]

Il genio creativo di Pablo Picasso sarà protagonista della nuova mostra allestita al Castello della Lucertola di Apricale. Il suggestivo scenario dell'entroterra ponentino ospiterà, a partire dal vernissage di domenica 13 dicembre, una esposizione di immagini e opere in ceramica realizzate dall'artista di Malaga per l'amico francese André Verdet, scrittore e poeta di St. Paul de Vence.

«Proprio St. Paul de Vence, nota meta turistica delle Alpi Marittime, è da tempo unita ad Apricale da un rapporto di profonda amicizia e collaborazione – racconta il sindaco di Apricale, Roberto Pizzio – Rapporto che ci ha permesso di ospitare la mostra delle opere che Picasso lasciò a Verdet, un evento che terrà banco fino al 6 aprile proponendo non soltanto quadri, ma anche ceramiche, disegni e immagini di vario tipo.»

Il vernissage del 13 dicembre sarà offerto con ingresso libero a partire dalle 16 e vedrà la partecipazione anche del sindaco di St. Paul de Vence e di un consigliere amministrativo di Nizza, che giungerà ad Apricale per rinsaldare il legame storico e culturale della antica Contea. La mostra su Pablo Picasso sarà poi visitabile con ingresso a 5 euro da martedì a domenica dalle 15.30 alle 18.30 con apertura anche la mattina dalle 10 alle 12 nei giorni festivi. Con le sue quaranta opere, l'esposizione del Castello della Lucertola offrirà un insieme estremamente variegato della creatività di Pablo Picasso, sottolineando in particolare la sua duttilità e la capacità di spaziare da un fronte espressivo all'altro, senza mai mancare di originalità o efficacia.

Sempre il 13 dicembre sarà inaugurata pure la manifestazione Il Castello dei Presepi, che presenterà l'allestimento nelle sale, nei sotterranei, nel giardino e nel museo dell'antico edificio di cinquanta presepi natalizi delle forme e delle dimensioni più disparate, con il più piccolo che pare stia addirittura in mezzo guscio di noce. A San Valentino invece sarà riproposta la consueta settimana dell'amore, ritrovo cult di tutti gli innamorati della provincia.

Marco Vallarino
posta @ marcovallarino.it

Nessun commento: