Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

venerdì 2 aprile 2010

Il rock del Coach sfida l'elettro di Lasa al Music Match delle Grotte

[Il Secolo XIX 2/04/10]

Ecco un altro venerdì sera da tutto esaurito per le Grotte di Imperia, con il nuovo incontro del Music Match, l'iniziativa che mette di fronte i deejay della città in sfide all'ultimo disco, combattute a colpi di mix e decise dai voti del pubblico. Un evento che Il Secolo XIX segue come media partner, fornendo ai lettori un tagliando per votare l'artista preferito e permettergli di guadagnare uno spazio prestigioso sulle pagine del giornale.

Allestita da One More Time col patrocinio del Comune, la manifestazione è ormai vicina a proporre il gran finale, con il super evento conclusivo del 16 aprile che metterà di fronte i quattro vincitori dei quarti di finale. I primi due appuntamenti della seconda fase del gioco hanno visto il talento del breakbeat Black Coffie prevalere sui Three Elements e l'asso della dance Pinollo sbaragliare il talento dell'house Gliso.

Questo weekend a sfidarsi per l'accesso alla finale saranno il tandem rock Coach & Vento Forato (Simone Tulipanti e Christian Di Costanzo) e lo specialista dell'elettro house Lasa (Matteo Lavagna). Nella bolgia della saletta fumatori delle Grotte si assisterà dunque a un'altra accesa battaglia tra scuole di pensiero musicale praticamente opposte, con due situazioni a loro modo ugualmente alternative alla moda imperante della dance, ma comunque diverse.

Dopo le sorprese che hanno costellato gli incontri fin qui disputati, con le eliminazioni dei favoritissimi Fabri & Marcelo, Slavo, Ivan, Three Elements, è impossibile fare previsioni su chi vincerà, ma sicuramente quella di stasera sarà una sfida memorabile dal punto di vista sonoro.

Sul fronte rock, Coach & Christian potranno contare sulla loro folcloristica e numerosa tifoseria, infarcita di tatuaggi, piercing e giacche di pelle, ansiosa di sostenere i propri beniamini.

«Le Grotte sono una situazione ideale per gente come noi, che vuole saltare e cantare fino alla sfinimento – dicono i due deejay – Ovviamente speriamo che la nostra predilezione per la cosiddetta musica del diavolo ci aiuti ad accattivarci le simpatie di un pubblico che ha sempre dimostrato un debole per il sound estremo».

Dall'altra parte della barricata musicale, Matteo Lavagna può vantare di aver già eliminato negli ottavi del Music Match un altro arcinoto paladino del rock, ovvero Ivan Voarino, deejay storico del Pop 2000. Acclamato performer dei Peluche e dei Disco Drive, Lasa ad appena 27 anni si è già costruito una solida reputazione anche come produttore e organizzatore di eventi di tendenza.

«Con le sonorità elettroniche mi trovo a mio agio – ammette l'artista – Alle Grotte però mi cimenterò anche in divagazioni disco, techno, hip hop e dubstep, con cambi di marcia che riserveranno non poche sorprese.»

La gara inizierà alle 23, i deejay suoneranno mezz'ora per uno alternandosi alla consolle fino al momento dello spoglio. Per votare basterà compilare il bigliettino dato al banco al momento della prima consumazione.

Il campione del Music Match 2010 riceverà, a primavera inoltrata, un buono di 400 euro da spendere presso il negozio Music Planet, sponsor della iniziativa insieme a Birra Peroni, Vento Forato Tattoo, Scubi Productions. Tra tutti coloro che consegneranno il tagliando del Secolo XIX alle Grotte, sarà invece estratta una cena che verrà offerta dal locale al termine della manifestazione.

Marco Vallarino
posta @ marcovallarino.it

Nessun commento: