Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

domenica 11 aprile 2010

L'ultimo quarto del Music Match manda in finale Jordy e Igor

[Il Secolo XIX 11/04/10]

Il re è morto, viva il re! Non ha avuto scampo, venerdì alle Grotte di Imperia, il campione in carica del Music Match, Emanuele "Prinzy" Prinzivalli, contro la voglia di rivincita di Giordano "Jordy" Fava, sconfitto nella finale dell'anno scorso insieme al partner Paolo "Pol" Lagorio.

Potendo anche contare sul formidabile supporto del dj elettro Igor Grassi, il paladino del rock e della dance Jordy – orfano di Pol volato a Bari per un impegno di lavoro – ha sbaragliato per 80 voti a 67 il principe del reggae Prinzy, conquistando l'ultimo posto per la super finale a quattro che si disputerà venerdì prossimo.

La particolare manifestazione allestita da One More Time per mettere di fronte i più popolari deejay della città ha dunque scelto i suoi finalisti e si prepara a dare vita a un evento che si preannuncia memorabile.

Con Jordy & Igor (e Pol se ci sarà) il 16 aprile alla consolle delle Grotte ci saranno il duo breakbeat Black Coffie & Edda Mc (Christian Maulicino e Eddie Zanazzo), l'asso della dance Pinollo (Fausto Drovandi) coadiuvato dall'alfiere del groove Head (Vittorio Re), i due rocker Coach & Vento Forato (Simone Tulipanti e Christian Di Costanzo).

Ben sette deejay – più un vocalist – che si alterneranno al mix spaziando tra i generi musicali più disparati per conquistare i voti dei grottambuli e il premio messo in palio dagli sponsor, un buono di 400 euro da spendere nel negozio di strumenti musicali Music Planet.

«Mi spiace aver perso – ha detto Prinzy dopo lo spoglio dei voti. – Non credo però che in finale avrei avuto possibilità di ripetere il successo dell'anno scorso. Sono infatti convinto che stavolta vinceranno Coach & Christian, per la grande dimostrazione di forza e popolarità che hanno dato finora».

Entusiasta invece Igor Grassi, anche per la riuscita della serata. «È stato divertente suonare qui – racconta il deejay imperiese che da vari anni vive e lavora in Lombardia – Tornerò volentieri alle Grotte per la finale della gara e spero di dare un contributo decisivo per la vittoria».

Soddisfatto anche Jordy. «La nostra affermazione contro il detentore Prinzy dimostra che non è solo merito del fattore campo se vinciamo, come qualcuno ha sostenuto in passato – ha detto il performer – Aver battuto il campione in carica ci dà una grande fiducia per la finale e ora cercheremo di chiudere alla grande.»

Marco Vallarino
posta @ marcovallarino.it

Nessun commento: