Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

lunedì 25 luglio 2011

Imperia capitale della spray art

[Il Secolo XIX 25/07/11]

Imperia capitale dei murales e dei graffiti lo scorso weekend, grazie a Street Attitudes, il raduno nazionale dei writers allestito al Prino di Porto Maurizio, lungo l'argine del fiume in via Giovanni Ballestra. Una iniziativa patrocinata e sponsorizzata dalla locale amministrazione con l'appoggio del Ministero della Gioventù, che con il supporto della associazione Il Cerchio & Le Gocce ha portato in città almeno un centinaio di artisti dello spray, in arrivo da tutta Italia e anche dall'estero, con ragazzi olandesi, tedeschi, spagnoli che si sono uniti ai colleghi italiani per colorare 650 metri di muro con fantasiose opere di street art.

Sono stati effettivamente tre giorni intensi per questi giovani creativi, che dopo gli indispensabili preparativi di venerdì si sono dati un gran da fare sabato e domenica per realizzare opere dai temi e gli stili più svariati, lavorando in squadre composte da almeno due o tre persone. Il raduno Street Attitudes rientra tra l'altro nel progetto Muridamare.org che si propone di riqualificare le aree degradate del tessuto urbano con opere di street art e che a maggio e giugno ha prodotto i primi risultati sull'Argine Destro e nel curvone di via Niccolò Berio a Oneglia, con i murales sul riciclaggio e Villa Grock.

«Siamo fieri di aver raggiunto questa sintonia con le amministrazioni cittadine, a Imperia come altrove – racconta Fijodor Benzo, writer de Il Cerchio & Le Gocce, molto attivo anche a Torino – Questo raduno del Prino tra l'altro è una iniziativa che si ripete da varie estati e che speriamo possa continuare anche in futuro.»

Intanto quest'anno i gruppi di writers hanno lasciato tracce decisamente suggestive del loro passaggio al Prino, che fino alla prossima estate (quando saranno coperte dai disegni del nuovo raduno) potranno essere ammirate da tutti i passanti. Il popolare gruppo milanese TMH Crew ha realizzato un murales dedicato alla saga cinematografica dei Pirati della Caraibi, in cui il vascello di Jack Sparrow naviga tra gli squali e lo spettro minaccioso di Capitan Barbossa.

Un altro gruppo ha dedicato la sua opera al mito videoludico di Super Mario, mentre in molti hanno ritratto animali in svariati costumi ed espressioni, creando evocativi richiami al mondo del fumetto. Tra i writers arrivati da più lontano, alcuni gruppi di laziali e una banda di cagliaritani, che però ha confessato di essere scesa in treno da Milano. Piemontesi e lombardi hanno approfittato del raduno imperiese anche per fare una breve vacanza al mare, potendo contare sulla vicinanza della spiaggia del Prino. Qualcuno è venuto in camper, raccontando di fare spesso viaggi simili per seguire la passione per il writing.

I primi apprezzamenti ai murales dipinti lungo l'argine del Prino sono arrivati proprio dagli automobilisti di passaggio, che spesso si sono fermati in mezzo alla strada per farsi spiegare dai ragazzi che cosa stessero disegnando e complimentarsi con loro. Tutti i murales sono poi stati immortalati da fotografi artistici come l'imperiese Elisa Roggio, vincitrice nel 2007 di un importante premio del Dams di Bologna, e riversati su Facebook e i siti Internet specializzati, perché tutti possano ammirarli e venire a conoscenza della particolare iniziativa nata e cresciuta, con entusiasmo e passione, sotto il sole di Imperia.

Marco Vallarino
posta @ marcovallarino.it

Nessun commento: