Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

sabato 22 ottobre 2011

Cabbage Cafè live a Cervo in streaming

[Il Secolo XIX 22/10/2011]

Domenica pomeriggio a Cervo andrà in scena un evento musicale destinato a entrare nella storia dell'intrattenimento del ponente ligure. Si tratterà infatti del primo concerto trasmesso in diretta audio e video in streaming su Internet in tutto il mondo. Protagonisti dell'appuntamento i Cabbage Cafè, che si esibiranno dalle 17.30 alle 19 al Castello dei Clavesana, gentilmente concesso dal Comune e comunque liberamente aperto al pubblico, nella eventualità che qualcuno preferisse seguire il concerto dal vivo anziché su Internet.

Già protagonista di iniziative che hanno conquistato ampio spazio su siti e giornali, la giovane band cervese dei Cabbage Cafè, che schiera Dario Desiglioli (voce, chitarra, grancassa), Andrea Paolillo (basso e cori) e Cristina Sala (cori), darà vita a un grande show per proporre i brani contenuti nell'album “Vita da topi per 80 euro”, interamente autoprodotto proprio aggirare ogni tipo di filtro creativo e mediatico.

«La ricerca della piena libertà di espressione, a dispetto della crisi e delle esigenze di business degli altri, è l'obiettivo che ci poniamo in tutte le nostre manifestazioni – racconta Dario Desiglioli. – A prescindere da chi ci verrà a sentire al Castello, domenica pomeriggio tutti potranno seguirci comodamente da casa collegandosi alla pagina Internet dell'evento con computer e cellulari. Il concerto sarà ripreso da una telecamera di tipo Mini DV, che sarà direttamente collegata al mixer per garantire una trasmissione ottimale della musica. Secondo i nostri calcoli, il sito potrà garantire l'accesso allo streaming a circa trecento utenti in contemporanea e per noi sarebbe già fantastico se riuscissimo ad avere un pubblico on line di circa duecentocinquanta persone, che sarebbe comunque molto più numeroso di quello di un normale concerto allestito in un locale pubblico».

Se l'evento otterrà il successo sperato, si potrà effettivamente parlare della nascita di un nuovo modo di promuovere l'attività delle band emergenti, con la creazione – fortemente auspicata dai Cabbage Café – di un ambizioso progetto Place2Peer destinato a dare origine a una serie di concerti “a domicilio” concepiti in chiave glocal (globale-locale).

«Particolarmente importante sarà la scenografia dell'evento – tiene a sottolineare ancora Desiglioli – che sarà curata dalla artista Simona Perotto. Intitolato “La dimora del re” (dopotutto saremo in un castello), l'allestimento sarà parte di una serie di “scenografie in scatola” e avrà l'obiettivo di fondere la solennità della scena con l’irriverenza dell'evento, utilizzando materiale totalmente riciclato».

Marco Vallarino

Nessun commento: