Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

martedì 8 novembre 2011

Dal Dams di Imperia uno sguardo alla città

[Il Secolo XIX 8/11/11]

Il Dams di Imperia dentro la città, la città dentro il Dams. È sempre vitale e pieno di buone intenzioni il programma della facoltà universitaria dedicata alle discipline dell'arte, della musica, dello spettacolo. Forte di una tradizione decennale di incontri e lezioni di alto profilo, il Dams di Imperia ha inaugurato questo autunno un anno accademico con importanti occasioni di crescita culturale e sociale, rinnovando l'intenzione di aprirsi sempre di più alla città che lo ospita.

Dal polo universitario di via Nizza a Porto Maurizio, che grazie alle attività del Dams si è dotato di strutture avveniristiche come l'anfiteatro Zenobia e la sala polivalente Eutropia, saranno proposte a breve interessanti iniziative, aperte non solo agli studenti della facoltà ma anche a tutta la cittadinanza, con ingresso libero fino a esaurimento posti.

Particolarmente significativo è il cambiamento attuato nella didattica del triennio, che darà maggior respiro ai laboratori professionalizzanti e, per quanto riguarda le lezioni di Storia dell'Arte Moderna del professor Magnani, getterà uno sguardo attento al patrimonio artistico di Imperia, portando gli studenti del Dams, spesso in arrivo anche da fuori regione, a contatto con le strutture museali cittadine e le specificità culturali del territorio.

«Imperia offre così tanti spunti culturali e artistici che ci è sembrato doveroso dedicarle alcune lezioni – racconta il docente di drammaturgia Roberto Trovato, che fino a settembre è stato presidente del corso di laurea – Poi, oltre a portare gli studenti in giro per la città, cercheremo di portare gli imperiesi in giro per il Dams. Già la prossima settimana si terranno due incontri di sicuro interesse per tutti».

Giovedì 17 alle 11 Trovato presenterà il libro di Claudio Facchinelli Dramatopedia sulla importanza del teatro nel mondo della scuola. Venerdì 18 alle 17 la sala Eutropia ospiterà l'allestimento del Teatro Instabile di Imperia del capolavoro di Samuel Beckett Finale di partita, che in mattinata alle 11 sarà preceduto da una analisi critica del testo da parte di Trovato.

«Naturalmente tra gli scopi fondamentali del Dams di Imperia permane anche quello di preparare gli studenti al mondo del lavoro – conclude il docente, che ha da poco lasciato la presidenza a Maurizia Migliorini – A questo proposito ci tengo a segnalare, oltre ai tanti impieghi già ottenuti in campo tecnico e organizzativo dai nostri laureati, i sei dottorati di ricerca vinti recentemente da nostri allievi, uno a Nizza, uno a Pisa e ben sei a Genova».

Marco Vallarino
posta @ marcovallarino.it

Nessun commento: