Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

mercoledì 1 agosto 2012

Karma Revolution, controtendenza a Diano Marina

[Il Secolo XIX 1/08/12]


L'hanno chiamato Karma Revolution e non potevano scegliere nome più adatto per il locale che ha aperto i battenti lo scorso mese a Diano Marina, rivoluzionando letteralmente il panorama e le tendenze del divertimento estivo in Riviera.

In aperta controtendenza alla moda delle discobeach, un gruppo di imprenditori, deejay e pierre ha rinfrescato il vecchio Fieramosca (e prima ancora Sortilegio) di zona Sant'Anna per allestire in una discoteca al chiuso, tradizionalmente riservata agli eventi invernali, una spettacolare stagione di musica e balli che, grazie al potente impianto di aria condizionata e altri accorgimenti tecnici e stilistici, anche nel periodo più caldo dell'anno ha saputo imporsi all'attenzione della movida e in particolar modo dei tanti turisti super giovani che con le famiglie affollano il golfo dianese a luglio e agosto.

In consolle i deejay Alex Mag e Paolo Master Fader, due vecchie volpi del by-night ponentino, garantiscono un pieno di happy music e, anche se non si può ballare a piedi nudi sulla sabbia in riva al mare, le ragazze fanno a gara per scatenarsi sui cubi a bordo pista, oltre che sui più arieggiati trespoli del giardino, un'area che per tanto tempo era stata una semplice zona fumatori e adesso invece è tornata a essere parte integrante dell'allestimento della discoteca.

Grande attenzione viene riservata pure all'american bar, con l'artista del drink Manuel Legrottaglie (in arrivo dal popolare Plaza Café) impegnato a miscelare freschissimi cocktail a prova di sete. Il Karma Revolution farà ovviamente anche tutta la stagione invernale, intanto fino a fine estate sarà aperto martedì, venerdì, sabato, domenica, con ingresso libero e consumazioni a 6 euro.

Marco Vallarino

Nessun commento: