Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

martedì 11 settembre 2012

Un successo il corto horror Antitesi di Francesco Mirabelli

[Il Secolo XIX 11/09/2012]


È iniziata decisamente bene l'avventura nel mondo del cinema per un giovane studente del Dams di Imperia. L'agrigentino Francesco Mirabelli, che circa un anno fa ha lasciato la Sicilia apposta per venire a studiare in Liguria, è giunto in finale col suo cortometraggio horror Antitesi a due importanti festival. Il primo, l'Horror Project Festival, si è tenuto lo scorso weekend al Circolo degli Artisti di Roma e ha visto la partecipazione di grossi nomi del cinema italiano, tra cui il regista ed esperto di effetti speciali Sergio Stivaletti e il musicista e autore di colonne sonore Claudio Simonetti.

Il ventiquattrenne Mirabelli, da sempre fan dell'horror, del thriller e in particolare dei terrificanti film di Lucio Fulci e Mario Bava, è stato scelto tra i numerosi pretendenti per partecipare con “Antitesi”, breve opera dedicata ai contrasti tra religione, moda, musica, con sullo sfondo un inquietante richiamo alla realtà del satanismo. Protagonista della vicenda, una ragazza amante del dark che, turbata da alcune minacce ricevute via Internet, decide di chiedere aiuto a un amico, sperando che riesca a arrivare in tempo per salvarla.

Una storia inquietante, carica di suspense, in cui tra l'altro Mirabelli fa un uso intelligente della regia e del montaggio, esibendo alcune notevoli trovate di stile, tra cui quella di far “parlare” i giovani protagonisti attraverso la chat di Facebook. Finale ovviamente a sorpresa, con sangue a fiumi, nella tradizione dell'horror italiano più acclamato.

E dopo aver fatto il pieno di applausi a Roma, Francesco Mirabelli a fine mese sarà protagonista anche del festival cinematografico Akra, organizzato nella sua Agrigento. Un altro piazzamento in finale, insieme tra l'altro al sanremese Riccardo Di Gerlando, che parteciperà con “33 giri”.

«Sono contento di come la critica e il pubblico dei festival hanno accolto Antitesi - racconta Francesco Mirabelli, che recentemente è stato anche intervistato dalla rivista Momenti di Gusto – Il corto è stato girato a aprile, durante le vacanze di Pasqua, dalle mie parti, in Sicilia, per il semplice motivo che ad Agrigento ero meglio organizzato per le riprese. Adesso però mi piacerebbe fare un film con gli amici del Dams qui nell'imperiese, dove tra l'altro ci sono tantissimi spunti storici e geografici per delle storie horror coi fiocchi».

Marco Vallarino

Nessun commento: