Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

mercoledì 20 marzo 2013

Poesia e street art nell'opera dell'imperiese Opiemme allo Studio d'Ars di Milano

[Il Secolo XIX 20/03/2013]

Le strade dell'arte del creativo imperiese Opiemme raggiungeranno oggi pomeriggio l'importante galleria milanese dello Studio d'Ars in via Sant'Agnese, per l'inaugurazione alle 19 di una mostra personale dedicata al connubio tra poesia e street art.

Opiemme, pseudonimo dietro cui si cela un personaggio che preferisce tenere segreta la propria identità, è stato appunto definito il poeta della street art, per la capacità di disegnare e dipingere sui muri i messaggi tipici delle più elevate forme di espressione letteraria. In particolare, hanno fatto scalpore la parola peace (tr. pace) scritta con mitra e pistole, la chitarra assemblata con versi di famose canzoni e nomi di gruppi rock, la croce in cui il termine della cristianità viene accostato a quelli di famose (e dannose) dipendenze come fumo e alcol.

Alcune di queste opere sono poi state trasferite su pannelli, per poter essere esposte a mostre, in Italia e all'estero. A Imperia invece Opiemme ha realizzato, su un muro del Prino, la valigia di parole composta dai versi di una poesia di Fernando Pessoa. La mostra Street D'Ars sarà visitabile con ingresso libero fino al 14 aprile, tutti i pomeriggi dalle 16 alle 19.30 oppure su appuntamento. L'artista sarà presente alla inaugurazione, ma nascosto tra il pubblico.

Marco Vallarino

Nessun commento: