Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

mercoledì 26 giugno 2013

Donatella Alfonso racconta la storia della Banda XXII Ottobre all'Arci Guernica di Imperia

[Il Secolo XIX 26/06/2013]

Le origini del terrorismo in Italia, tra golpe e resistenza tradita, saranno svelate venerdì sera all'Arci Guernica di Imperia, nell'evento dedicato alla presentazione del nuovo libro di Donatella Alfonso.

Dopo la cena sociale delle 20, il circolo di via Mazzini alla Fondura di Porto Maurizio darà spazio alla scrittrice genovese e giornalista di Repubblica, che presenterà il volume intitolato Animali di periferia e pubblicato da Castelvecchi, per raccontare l'epopea genovese della cosiddetta Banda XXII Ottobre.

Un manipolo di giovani sottoproletari e partigiani reduci della Resistenza che, nei primi anni 70, ha dato vita a una cruenta battaglia contro il sistema dominante, nella convinzione che per il raggiungimento della vera democrazia in Italia mancasse una svolta rivoluzionaria, sullo stile di quella cubana.

A turno questi uomini provenienti dalla Val Bisagno sono stati indicati come terroristi, criminali comuni, “tupamaros” (guerriglieri) di quartiere. Loro invece preferivano definirsi «animali di periferia, meno addomesticabili e più selvatici», costretti a darsi al crimine per autofinanziare le proprie attività di propaganda politica e scuotere la coscienza delle masse con azioni eversive di grande impatto mediatico.

Marco Vallarino

Nessun commento: