Il diario della vita in Riviera (a cura di Marco Vallarino)

mercoledì 13 novembre 2013

SmartFest, un festival del cinema 'mobile' per promuovere i tesori della Liguria

[Il Secolo XIX 13/11/2013]


Un festival di cinema “mobile” per promuovere i paesaggi, i prodotti e le storie della Liguria attraverso Internet in tutto il mondo. Mobile (o “mobàil”, per dirlo all'inglese) perché i filmati dovranno essere realizzati con smartphone e tablet, ovvero dispositivi in grado di girare video “a mano” e in presa diretta, per rendere l'opera più dinamica e al passo con le nuove tendenze della rete. Prodotta dalla associazione culturale T&T di Albenga e patrocinato da Regione Liguria, Provincia di Imperia e Comune di Pieve di Teco, l'iniziativa SmartFest permette fino al 31 dicembre di inviare gratuitamente i propri video per partecipare alle tre competizioni tematiche indette all'interno della manifestazione. 

La prima, dedicata ai “viaggiatori”, sarà incentrata sulla presentazione dell'architettura degli stranieri giunti a “colonizzare” la Liguria con le loro particolari visioni, materialmente declinate nella realizzazione di ville, orti botanici, strutture e logistica d'accoglienza. La seconda chiama in causa le “storie di persone” che si sposano con quelle dei prodotti tipici del territorio come olio, fiori, vino. La terza punta sulle “tracce di Liguria nel mondo” con artisti, scienziati, politici, imprenditori che hanno fatto delle emozioni e delle esperienze della loro terra una cultura d'esportazione. 

Ideato dalla docente universitaria ed esperta di nuove forme di comunicazione Federica Natta, lo SmartFest raggiungerà così il doppio obiettivo di dare spazio, da una parte, ai creativi del video e creare, dall'altra, una vetrina ideale per i “tesori” di una regione che spesso fatica, per la sua proverbiale vecchiezza, a inserirsi nei nuovi circuiti promozionali del web che rappresentano il futuro del turismo globale. Per partecipare basta iscriversi sul sito www.smartfest.it, i video possono essere inviati tramite dvd alla sede della associazione oppure tramite YouTube. In giuria, a valutare i candidati alla vittoria finale, anche Federico Bozzano, scenografo di fama mondiale che ha collaborato alla realizzazione di molti kolossal di Hollywood, tra cui il campione di incassi “Avatar” di James Cameroon.

Marco Vallarino

Nessun commento: